Trionfo Italiano al World Poker Tour

16 dicembre 2012 da Anna

Finalmente un grande successo per il nostro poker: il World Poker Tour parla italiano!
Era da un po’ di tempo che il mondo del poker italiano non festeggiava una grande vittoria come quella di Giacomo Fundarò, e finalmente questo giorno è arrivato.
Il 2012 si appresta quindi a diventare un anno importante per il poker italiano: dopo la vittoria alle World Series of Poker di Rocco Palumbo nell’evento di Texas Hold’em, arriva ora la vittoria di Giacomo Fundarò nel secondo torneo di poker più importante al mondo, il World Poker Tour.

Come dice il nome stesso, il World Poker Tour non è altro che un tour che tocca diverse tappe in tutto il mondo, in ciascuna delle quali si gioca un Main Event che offre al vincitore un montepremi alto e ancora più prestigio. Non è infatti un azzardo considerare il World Poker Tour l’evento più importante al mondo dopo le World Series of Poker.

Dopo questa breve introduzione, necessaria per capire al meglio il grande valore che ha la vittoria di Giacomo Fundarò, passiamo a descrivere nel dettaglio cosa è avvenuto nella tappa marocchina di Casablanca, dove Fundarò ha trionfato.

Il Final Table del Main Event

La tappa del World Poker Tour presso il Mazagan Beach & Golf Resort a Casablanca, in Marocco ha visto partecipare un grande numero di giocatori professionisti, che si sono dati battaglia a suon di strategie. Il loro talento è stato l’animo dello spettacolo per questa tappa africana.

Lo spettacolo maggiore, è stato quello offerto dal Main Event, come accade sempre per questo tipo di manifestazioni.

Le gradi sorprese sono state quelle offerte dal Final Table del Main Event, di cui si parlerà ancora molto nei prossimi mesi, perché Giacomo Fundarò ha davvero compiuto un’impresa che ha dell’incredibile. Fundarò, infatti aveva a disposizione uno stack di gran lunga inferiore rispetto al chip leader, cosa che lo dava altamente svantaggiato. Tuttavia, il grande campione, è riuscito a tirare fuori dal cilindro le sue magie migliori ed è riuscito a battere tutti al tavolo finale.

Il chip leader all’inizio del Final Table era David Katai, con 1,940,000 chip, circa il doppio di tutti gli altri sei giocatori. I giocatori che partecipano al Final Table del Main Event del World Poker Tour, infatti, sono solo sei, a differenza dello stesso evento alle World Series of Poker in cui i giocatori sono nove. Oltre a Katai, dunque, c’erano anche Bruno Fitoussi, Frederic Brunet, della vecchia scuola di poker per contrapporsi a Jeremy Nock e Beauvois Clemente che invece provengono dalla nuova dimensione del poker, ovvero il poker online. Questi due giocatori, infatti, hanno sempre dato la precedenza al gioco online, per poi ritrovarsi in un palcoscenico live del livello del World Poker Tour.

Quando l’azione è iniziata, Kitai aveva un vantaggio enorme, poiché era in possesso di circa il 50% delle chip al tavolo, e tutti gli spettatori si aspettavano la sua vittoria: ma le cose non sono andate così. Alla prima mano ha tribettato Fundarò, per poi continuare a sparare contro gli avversari scommesse sulle mani successive.
Fundarò è riuscito poco a poco a togliere la supremazia a Kitai, giocando in modo molto attento e furbo. Con una mano è riuscito ad arrivare al secondo posto, portando via un bel po’ di chip a Kitai. Con una seconda mano da grande campione è riuscito a ribaltare la situazione, diventando chip leader con 1,3 milioni di chip, lasciando Kitai con meno di un milione di chip. Ormai, Kitai e tutti gli spettatori avevano capito di che pasta è fatto Fundarò: non si voleva arrendere e anzi, era stato in grado di ribaltare la situazione a suo favore.

Col passare delle mani, Kitai ha ottenuto alcune chip indietro. Fitoussi è stato eliminato al sesto posto, seguito da Beauvois al 5° posto pochi minuti più tardi, grazie ad un’azione di Fundaro.

Infine, Kitai è uscito dal gioco al 4° posto dando a Fundarò un vantaggio enorme sui giocatori restanti.

Il testa a testa è iniziato quando Nock è stato mandato a casa al terzo posto, lasciando Brunet e Fundarò a lottare per la vittoria finale.
Dopo alcune mani tra i due, Fundarò ha finalmente conquistato la vittoria e vincendo 168.207 $, mentre Brunet ha concluso la sua gara al secondo posto con un premio di $ 99.082.