Le cinque regole per giocare cash senza farsi spennare

Giocare a poker cash è davvero emozionante e divertente, ma può trasformarsi in un secondo in un incubo. Questa repentina trasformazione può avvenire se si gioca senza prestare troppa attenzione al denaro che si mette sul piatto, facendosi prendere dalla voglia di vincere. Se si vuole evitare di trasformare ogni mano in un grosso rischio bisogna essere disposti a seguire cinque semplici regole. In questo modo, la propria avventura nel mondo del poker cash non potrà che essere positiva e al tempo stesso remunerativa. Non seguendo le regole, difficilmente la fortuna assisterà e saranno di sicuro di più le mani che si perderanno che non quelle che ci si aggiudicherà. Sperperare una fortuna in qualche minuto non sarà poi così difficile!

Regola numero 1: creare un bankroll

Avete deciso di giocare a poker cash? Benissimo, allora la prima cosa che dovete fare è quella di creare un bankroll. In realtà, la creazione di un bankroll è necessaria anche per chi gioca tornei e non cash, ma per chi gioca cash è ancora più importante. Costruire un bankroll significa dividere nettamente i soldi dedicati al poker dai soldi che servono per le necessità di tutti i giorni. In questo modo si giocheranno solo i soldi per il poker e lo stile di vita non ne risentirà, anche in caso di perdita. Mai fare l’errore di mescolare i due conti: un solo strappo alla regola può costare davvero molto caro all’incauto giocatore.

Regola numero 2: il cash è per gli esperti

Giocare a poker cash è molto più delicato della versione torneo. Ogni mano può portare a giocare grandi cifre di denaro, soprattutto se si sta giocando no limit. Bisogna quindi essere molto esperti per poter gestire correttamente la pressione psicologica che deriva dal gioco a soldi veri. Un principiante o un giocatore tutto sommato poco esperto, rischia di perdere lucidità nel corso del gioco, di concentrarsi più sul denaro che ha puntato e che rischia di perdere che sulla carte che ha in mano e sulle strategie da applicare al gioco, cosa che è disastrosa per il risultato finale. Perciò bisogna giocare cash solo se si è già molto esperti, magari partendo dal gioco limit a limiti bassi per fare pratica.

Regola numero 3: quanto siete disposti a perdere?
Prima di iniziare una partita di poker cash bisogna farsi una domanda: quanto siamo disposti a perdere? Dalla risposta deriva un dato molto importante, ossia il massimo che possiamo giocare. Una volta finito il massimo che avevamo determinato bisogna abbandonare il gioco. È necessaria molta autodisciplina e responsabilità per rispettare la decisione presa. Questa regola serve a far si che, presi dalla mania del gioco, non si finisca il proprio bankroll in una serata.

Regola numero 4: capire quando è ora di ritirarsi.

Una delle differenze di base tra il gioco cash e i tornei sta nel fatto che giocando cash un giocatore può ritirarsi dal gioco in qualunque momento. Basta alzarsi, prendere i propri soldi ed andarsene. Questa decisione può essere molto difficile da prendere, sopratutto se si sono persi parecchi soldi. Ma un bravo giocatore di poker cash deve riuscire a capire quando è il caso di fermarsi, di prendere le proprie cose e salutare. Questa capacità fa la differenza tra un giocatore di un certo livello e un giocatore improvvisato.

Regola numero 5: applicare la giusta strategia di gioco.

Quando ci si siede ad un tavolo di poker cash bisogna prepararsi in anticipo a dare molta attenzione agli avversari. Paradossalmente, bisogna prestare più attenzione agli altri giocatori seduti al tavolo che alle carte. Nel cash, il bluff la fa da padrona, perciò è bene partire preparati per non farsi “prendere all’amo”!