World Poker Tour Nations Series di Venezia

5 aprile 2013 da Anna

Da pochi giorni si è concluso un evento molto atteso per il poker italiano, ovvero la tappa nazionale del World Poker Tour. Come ogni anno, questo importante evento si tiene a Venezia, che grazie al suo prestigioso casinò è la città che ospita il maggior numero di eventi in Italia.

Quest’anno, al World Poker Tour National Series è successo qualcosa di incredibile, qualcosa di cui si parlerà per molto tempo e che ha definitivamente consacrato nell’olimpo dei giocatori di poker uno dei nostri campioni. Il vincitore dell’evento è stato Gabriele Lepore, vi dice niente questo nome? Ebbene si, è lo stesso che ha vinto La Notte del Poker Club e la Snai Poker Cub, pochi mesi fa. In pratica, il pro Sisal, è riuscito a battere gli avversari, non in uno, ma in ben tre eventi diversi nel giro di quattro mesi. È senza dubbio un evento incredibile, che fa di Gabriele Lepore un vero e proprio mostro del poker. Per gli amanti delle statistiche, vogliamo ricordare che tutti e tre gli eventi si sono svolti a Venezia e che in tutto Gabriele ha incassato 226,000 € nel giro di quattro mesi, vincendo tre tornei. Quello che gli ha fruttato di più è stata La Notte del Poker Club, a metà dicembre 2012, che gli è valso 104,000 €. Passate appena un paio di settimane, ha incassato altri 30,000 € con la Snai Poker Cup e ora ben 92,000 € con il World Poker Tour National Series. Insomma, Gabriele è sulla strada giusta per diventare il personaggio di poker dell’anno. Se dovesse riuscire nell’impresa di aggiudicarsi un altro primo posto, entrerebbe nella storia del poker italiano e non solo. Con questa terza vittoria, comunque, Gabriele ha già un posto assicurato tra i grandissimo pro italiani. Non ci sono precedenti, infatti, in cui un giocatore sia riuscito a vincere tre eventi così ravvicinati. Dunque, tantissimi complimenti a Gabriele Lepore per questa impresa storica!

Ora vediamo nel dettaglio cosa è accaduto a Venezia e come Gabriele Lepore è riuscito a vincere anche questo importante torneo “lagunare”.

WPT National di Venezia, il Grand Prix

Tantissimi volti noti e altri meno noti si sono presentati ai giorni 1A e 1B del World Poker Tour National di Venezia. Tra di loro c’erano infatti, Sergio Castelluccio, Andrea Dato, Max Pescatori, Salvatore Bonavena, Ciccio Valenti e tantissimi altri. Uno su tutto però ha brillato fin dall’inizio: è stato proprio Gabriele Lepore, che già dal day 1 B era in testa alla classifica. Le intenzioni di Gabriele erano molto serie sin dall’inizio e ha voluto mettere in chiaro le cose anche con i grandi campioni. Servivano 1650 € per partecipare all’evento e vi era anche possibilità di re entry per gli eliminati al day 1 A.

Ovviamente si è registrata una netta prevalenza di italiani, ma anche qualche giocatore straniero ha partecipato.

Il final table, alla fine, era così composto:

1- Sarro Alessandro con 1.595.000 chip
2- Lepore Gabriele con 1.495.000 chip
3- Lakhov Alexander con 1.435.000 chip
4- Prospitti Andrea con 800.000 chip
5- Cocchi Cecilia con 665.000 chip
6- Nava Andrea con 555.000 chip
7- Di Cicco Massimo con 365.000 chip
8- Pugliese Salvatore con 215.000 chip

Lepore, dunque, non era chip leader e molti pensavano che Alessandro Sarro, dopo una vita passata ai tavoli on line, avesse finalmente la sua chance nel live. Ottima anche la prestazione dell’unica donna arrivata alla fine, Cecilia Cocchi.
La mano chiave del Final Table si è giocata proprio tra i due grandi favoriti, Sarro e Lepore. Già in posizione di vantaggio rispetto agli altri giocatori, e due si scontrano direttamente e Sarro va in all in. La mano di Lepore è più forte, e in un attimo diventa chip leader e spazza via la minaccia maggiore, Sarro. Dopo l’eliminazione del terzo giocatore, restano Lepore e la Cocchi a contendersi la vittoria. Nonostante l’ottima prestazione di Cecilia, bastano 20 minuti a Gabriele per aggiudicarsi questa storica vittoria.

Ecco la classifica finale:

1- Gabriele Lepore: 92.000 €
2- Cecilia Cocchi: 64.000 €
3- Alexander Lakhov: 42.000 €
4- Alessandro Sarro: 30.000 €
5- Andrea Nava: 23.900 €
6- Salvatore Pugliese: 18.500 €
7- Andrea Prospitti: 14.500 €
8- Massimo Di Cicco: 11.325 €