World Poker Tour Borgata Poker Open 2013

30 settembre 2013 da Anna

Si è concluso da pochi una delle tappe più importanti del World Poker Tour, quella di Borgata. La tappa si svolge nella seconda città americana del gioco, ovvero Atlantic City, presso il Casinò Borgata, che le da appunto il nome. Essendo in terra americana, attira per lo più giocatori professionisti statunitensi e si possono quindi vedere le grandi stelle del poker battersi l’una contro l’altra ai tavoli del casinò Borgata.

Il buy in previsto per il Main Event del Borgata Poker Open è stato di 3,300 €, per un totale di 1189 iscrizioni. Il montepremi generato è stato piuttosto elevato, tanto che per il primo posto erano previsti più di 800 milioni di dollari.

Fin dalle prime giornate di gara, due giocatori si sono distinti in maniera particolare: il primo è stato Cong Pham, che già dal day 3 dominava la classifica. Il secondo, o meglio la seconda è stata Vanessa Selbst, che dal day 3 ha iniziato a mettersi in luce, raggiungendo a fine giornata la 5° posizione totale. Questa era la top five della classifica alla fine del day 3, quando in gara c’erano ancora solo 36 giocatori; accanto al nome di ciascun player troverete anche il numero di chip che aveva.

1. Cong Pham con 2.548.000 chip
2. Jake Schwartz con 2.145.000 chip
3. David Johnston con 2.050.000 chip
4. David Randall con 2.020.000 chip
5. Vanessa Selbst con 1.739.000 chip

Al day 4, si è poi costituito il final table dell’evento. Vanessa Selbst e Cong Pham hanno continuato a dominare gli altri player, posizionandosi rispettivamente seconda e primo al tavolo finale:

1. Cong Pham con 10,190,000 chip
2. Vanessa Selbst con 7,910,000 chip
3. Anthony Zinno con 6,935,000 chip
4. Jeremy Kottler con 3,925,000 chip
5. David Randall con 3,520,000 chip
6. Eric Fields con 3,150,000 chip

Come accadeva ormai da un paio di giornate, gli occhi di tutti erano puntati sui primi due. Anzi, forse la più accreditata per la vittoria era in quel momento proprio Vanessa Selbst, che nonostante l’eccellente percorso professionale, non ha fino ad ora mai vinto una tappa del World Poker Tour.

Come spesso accade, però, le aspettative della vigilia non vengono del tutto rispettate. Nessuno aveva messo in conto che un giocatore semi sconosciuto potesse battere la talentuosa poker pro di Poker Stars, facendolo proprio alla fine della gara, al testa a testa. Ma questo è esattamente quello che è successo e Vanessa si è dovuta accontentare di un amaro secondo posto, consolandosi con un secondo premio che superava i 400 milioni di dollari. L’altro grande favorito, Cong Pham, si è fermato ancora prima, al terzo posto.

Il vincitore, dunque, è stato Antony Zinno, che piano piano ha saputo emergere e battere dei campioni di primo livello, lui che è in realtà quasi un outsider del poker.

Ecco la classifica finale del final table, comprensiva dei premi vinti dagli ultimi sei player del Borgata Poker Open:

1. Anthony Zinno con 825.099 $
2. Vanessa Selbst con 492.569 $
3. Cong Pham con 301.225 $
4. Jeremy Kottler con 251.968 $
5. David Randall con 208.394 $
6. Eric Fields con 168.610 $

Le donne al World Poker Tour

Visto l’ottimo risultato della Selbst, viene spontaneo domandarsi quali siano i precedenti delle giocatrici al World Poker Tour. Premesso che Vanessa Selbst è di gran lunga la leader della classifica femminile delle giocatrici di poker, ci sono comunque sue colleghe che hanno raggiunto il suo stesso traguardo, ovvero un secondo posto in una tappa del World Poker Tour. Tra queste la più famosa è Kathy Liebert, ma tra le poche donne che sono arrivate fino al secondo posto troviamo anche una giocatrice italiana, Cecilia Pescaglini. Altre due giocatrici sono Gigi Gagne e JJ Liu.

Se invece andiamo a vedere anche le National Series del WPT, troviamo una donna sul gradino più alto dell’evento di Parigi, nel 2011, la giocatrice russa Natalina Nikitina. Senza nulla voler togliere a questa vittoria, è comunque di livello inferiore rispetto ad una vittoria al WPT vero e proprio

Insomma, Vanessa, così come le altre quattro, sono state ad un passo dall’essere la prima donna a vincere un evento targato WPT. Speriamo di non dover aspettare ancora tanto prima di poter festeggiare una donna sul gradino più alto del tour di poker più importante al mondo!