Tra Senior e Omaha le World Series of Poker vanno avanti

22 giugno 2013 da Anna

Gli eventi delle World Series of Poker sono così tanti che si rischia davvero di perdersi! Cerchiamo di fare un po’ di ordine e di raccontarvi un paio di eventi interessanti che si sono giocati uno dopo l’altro, ovvero il numero 25 e il numero 26.
Partiamo dal secondo, perché apparentemente sembra il meno interessante, ma invece ha riservato una piacevole sorpresa ai suoi partecipanti!

Evento numero 26: Senior

L’evento numero 26 è quello dedicato ai giocatori Senior, ovvero tutti coloro che hanno compiuto almeno 50 anni di età. Questo evento non è mai particolarmente interessante per chi segue lo World Series of Poker, un po’ perché vi partecipano per lo più giocatori per così dire anziani, non conosciuti al grande pubblico. Di conseguenza mancano i grandi nomi, quelli che attirano davvero gli spettatori. Quest’anno però, questo torneo a segnato un’inversione di tendenza, che lo ha reso molto più interessante. Mai come prima, infatti, i partecipanti sono stati tantissimi, 4407 persone si sono iscritte a questo torneo, che è diventato così uno dei più ricchi di tutte le World Series of Poker! Con un buy in di appena 1,000 $, il montepremi è salito enormemente, arrivando quasi a 4 milioni di dollari!

Insomma, se il torneo non era di per se interessante a causa dei suoi partecipanti, lo è poi diventato grazie al suo montepremi.

Non vi parleremo dei giocatori, perché non ci sono nomi conosciuti da citare, ma per dovere di cronaca elenchiamo di seguito la classifica finale. Fate ben attenzione ai premi vinti da ogni giocatore, perché sono davvero alti!

1- Kenneth Lind con 634.809 $
2- Dana Ott con 390.601 $
3- John Holley con 283.312 $
4- Barry Bashist con 209.856 $
5- Randolph Spain con 156.629 $
6- Michel Bouskila con 117.799 $
7- James Miller con 89.281 $
8- Jack Ernest Ward con 68.180 $
9- Fernando Halac con 52.474 $

Evento numero 25: Fixed Limit Omaha Hi / LO

Alle World Series of Poker, l’Omaha la si può trovare in tutte le salse: è questo il caso del Fixed Limit Hi / LO, una versione particolare e poco diffusa, se non nei grandi eventi come questo. Gli iscritti a questi eventi non sono mai molti, perché sono tornei per “palati sopraffini”: 241 giocatori hanno deciso di partecipare a questo evento e alla fine del day 1 sono stati ridotti bruscamente a 152. Dato il ridotto numero di partecipanti, solo i primi 27 giocatori sono stati premiati.

Tra coloro che sono passati al day 2 troviamo anche i due player italiani che hanno iniziato la gara, Max Pescatori e Dario Alioto, quest’ultimo in una posizione migliore rispetto al “Pirata”. Alla fine solo Alioto è riuscito ad andare a premio, arrivando in 26° posizione e vincendo per un pelo poco più di 9,000 dollari. Tra quelli che sono arrivati un po’ più in alto in classifica troviamo Dan Kelly, Mike Matusow, Jonathan Duhamel, Huck Seed. Un po’ di Italia è arrivata anche al final table, con il giocatore italo australiano Jeff Lisandro, che alla fine si è classificato al settimo posto. Si dimentica spesso di citarlo perché ha il passaporto australiano, ma risiede da anni in Italia e il suo cuore è decisamente verde bianco e rosso, e anche se le sue vittorie rientrano nelle statistiche australiane, riteniamo comunque giusto dedicare una menzione speciale a questo grande giocatore.

Il vincitore dell’evento è stato Danny Fuhs, che inseguiva questo sogno da 8 lunghissimi anni. Nelle ultime 8 edizioni, infatti, il giocatore ha ottenuto 20 piazzamenti alle World Series of Poker, ma gli mancava ancora la consacrazione definitiva e il mitico braccialetto, che è arrivato grazie a questo difficile evento di Omaha.

Ecco la classifica finale:

1- Danny Fuhs con 277.519 $
2- Christopher George con 171.536 $
3- Robert Mizrachi con 128.074 $
4- Brian Hastings con 96.268 $
5- Viacheslav Zhukov con 72.809 $
6- Arthur Kargen con 55.423 $
7- Jeff Lisandro con 42.442 $
8- Ryan Lenaghan con 32.712 $
9- Bart Hanson con 25.361 $

Le World Series of Poker non sono nemmeno a metà: vi aspettano altri interessanti articoli nei prossimi giorni, continuate a seguirci!