San Remo, si parte con il Mini IPT

15 aprile 2014 da Anna

Aprile è il mese d’oro per San Remo. La cittadina ligure, infatti, diventa per qualche settimana la capitale del poker, grazie ad una serie di eventi di altissimo livello ospitati dal suo casinò.

Il primo evento che si è già concluso è stato il Mini IPT, a cui seguirà l’Italian Poker Tour per concludere poi con l’European Poker Tour. Insomma, una carrellata di eventi che manderanno su di giri i giocatori di mezza Europa, che si stanno già precipitando in massa a San Remo per non perdere un’occasione così ghiotta e unica.

In questo articolo andremo a vedere come è andato il primo evento in ordine cronologico, il Mini IPT. Sebbene sia di minore importanza rispetto agli altri due, il Mini IPT fa sempre più parlare di se e sempre più pro decidono di partecipare a questo evento, nato in realtà per un field di giocatori non professionisti.

Quella di San Remo è la quarta tappa della sesta stagione del Mini IPT e ha visto l’introduzione di una grossa novità, quella del re entry. Così, sono stati tanti i player che hanno partecipato ad entrambe le giornate, pagando due volte i 400 € di buy in e facendo salire il montepremi.
Al day 1 A si sono iscritti 110 giocatori. Il chip leader è risultato Daniele Mazza, con 118,000 chip, seguito da Kondah Abdelahid, giocatore marocchino con 109,550 chip. Terzo posto per Berkaert Jonathan e quarto per Luttke Gregory, entrambi giocatori francesi.

Al day 1 B si sono iscritti 207 giocatori, alcuni dei quali provenivano da uno sfortunato day 1 A. Ad alcuni poi, il re entry non ha portato bene, come Muhamet Perati, che è stato eliminato anche al day 1 B.

Sommando i giocatori delle due giornate, il day 2 è iniziato con 165 giocatori, guidati da Marco Pinto, che al day 1 B ha accumulato più chip del chip leader del day 1 A, Daniele Mazza, che ha mantenuto comunque una seconda posizione. Ecco la top ten:

1. Marco Pinto con 134950 chip
2. Daniele Mazza con 118000 chip
3. Kondah Abdelahid con 109550 chip
4. Marco Bognanni con 107200 chip
5. Mattia Toscano con 98125 chip
6. Alexander Novitskiy con 96000 chip
7. Jonathan Berkaert con 95525 chip
8. Dario Sorrenti con 91225 chip
9. Fabio Miraglia con 88850 chip
10. Federico Cipollini con 88150 chip

Dai 165 con cui è partito, il day 2 ha visto ridurre i giocatori ancora in gioco a solo 33. Si è quindi verificato anche lo scoppio della bolla, in 48° posizione.

A fine giornata, la classifica era dominata da Andrea Marinotto, ecco la top ten:

1. Andrea Marinotto con 486.000 chip
2. Nicolò Serlenga con 451.000 chip
3. Deborah Nizard con 401.000 chip
4. Antonio Maranzano con 342.500 chip
5. Daniele Amatruda con 318.000 chip
6. Marco Bognanni con 317.500 chip
7. Vincenzo D’Amato con 313.500 chip
8. Giuseppe Strangi con 295.000 chip
9. Cristiano Viali con 246.500 chip
10. Filippo Giorgi con 243.500 chip

Rapidamente, al day 3 si è arrivati a formare il tavolo finale del Mini IPT di San Remo, con l’eliminazione degli ultimi pro in gara, come Federico Cipollini, Daniele Amatruda e Filippo Giorgi. L’unica eccezione è stata rappresentata da Marco Bognanni, che non solo non è stato eliminato, ma che al tavolo finale ci è arrivato da chip leader. Ecco com’era composto il final table del Mini IPT di San Remo:

1. Marco Bognanni con 1.177.000 chip
2. Nicolò Serlenga con 1.112.000 chip
3. Deborah Nizard con 1.099.000 chip
4. Fabio Miraglia con 1.040.000 chip
5. Cristiano Viali con 796.000 chip
6. Andrea Marinotto con 422.000 chip
7. Vincenzo D’Amato con 372.000 chip
8. Miliauskas Martynas con 297.000 chip

Come si può immaginare, il favorito della vigilia era Marco Bognanni, il più titolato del gruppo. Ma si sa che nel poker è molto difficile che i prognostici si realizzino per davvero, dato che sono sicuramente più le volte in cui il possibile vincitore ha poi invece perso il torneo. Ma non questa volta! Il Mini IPT di San Remo si è concluso proprio come ci si aspettava, ovvero con la vittoria di Marco Bognanni, che si è portato a casa ben 22,000 €.

Da evidenziare che Bognanni ha vinto al testa a testa con l’unica donna ancora in gara, la francese Deborah Nizard.

Ecco la classifica finale del Mini IPT di San Remo, comprensiva dei premi vinti dai giocatori al tavolo finale.

1. Marco Bognanni con 22.000 €
2. Deborah Nizard con 14.000 €
3. Fabio Miraglia con 10.000 €
4. Martynas Miliauskas con 8.000 €
5. Cristian Viali con 6.500 €
6. Nicolò Serlenga con 5.000 €
7. Vincenzo D’Amato con 3.600 €
8. Andrea Marinotto con 2.700 €