Il Mini IPT di Saint Vincent 2013

5 marzo 2013 da Anna

Si è da poco conclusa una nuova ed entusiasmante tappa del Mini IPT, a Saint Vincent.
A differenza delle aspettative, che volevano un italiano sul gradino più alto del podio, le cose sono andate in maniera un po’ diversa, nonostante l’alta affluenza di giocatori del Bel Paese. Prima di entrare nel vivo degli eventi, troverete un breve ma significativo paragrafo dedicato al Mini IPT in generale, dato che non c’è stata ancora occasione di parlane prima.

Cos’è il Mini IPT

Il Mini IPT non è altro che il “fratello minore” di un tour ben più noto, ovvero l’Italian Poker Tour. Come l’Italian Poker Tour, il Mini Italian Poker Tour è organizzato da PokerStars.

Il Mini IPT, infatti, si svolge nelle stesse location dell’IPT, solo che va in scena qualche giorno prima. Qualcuno si potrebbe domandare che senso possa avere organizzare due tour praticamente identici, che si svolgono nelle stesse località e sono organizzate dalla stessa azienda. La risposta è molto semplice: in realtà, i due tour, benché paralleli, hanno una notevole differenza, che li rende adatti ad un pubblico diverso. Il Mini IPT, infatti, ha dei buy in assai più ridotti rispetto all’Italian Poker Tour, aggirandosi intorno ai 400 €, mentre per partecipare all’IPT servono almeno 2,000 €. Questo, ovviamente, da la possibilità di partecipare ad un torneo dal vivo prestigioso anche a chi è un semplice amatore o a professionisti non sponsorizzati. Grazie a questo piccolo dettaglio, la popolarità del Mini IPT è cresciuta notevolmente negli anni, soprattutto presso il grande pubblico degli appassionati e dei giocatori amatoriali.

Mini IPT di Saint Vincent 2013

Entriamo ora nel dettaglio di questa edizione del Mini IPT di Saint Vincent, che si è svolto come sempre presso il Casinò de la Vallée. Quest’anno l’affluenza è stata una delle più alte, con ben 274 giocatori che si sono presentati la prima giornata di azione. Alcuni di questi hanno pagato il buy in, di 400 €, mentre altri sono approdati a Saint Vincent grazie ai satelliti online che PokerStars organizza, che mettono in palio un posto all’evento. Lo stack iniziale è stato di 20,000 chip; sono previsti 9 livelli, ciascuno dei quali dura un’ora.

Ovviamente, come ci si aspetta da un torneo organizzato in un casinò italiano, gli italiani sono la stra grande maggioranza dei giocatori. Nonostante questa netta maggioranza il vincitore non ha sventolato la bandiera tricolore, ma bensì quella polacca.

E dire che gli italiani si sono comportati bene fin dall’inizio, con ottime prestazioni.
Nonostante ciò, al tavolo finale sono riusciti ad arrivare ben 3 stranieri, compreso il chip leader Didier Bal, che ha mantenuto quella posizione per due giornate di fila.
Ecco i partecipanti al tavolo finale con le rispettive chip:

1- Didier Bal con 2.335.000 chip
2- Lorenzo Fedeli con 2.295.000 chip
3- Filippo Bisciglia con 1.875.000 chip
4- Grzegor Gosk con 1.820.000 chip
5- Klejd Brahimaj con 920.000 chip
6- Vincenzo Di Coste con 850.000 chip
7- Roberto Sansone con 720.000 chip
8- Roberto Elicona con 615.000 chip
9- Leonardo Franci con 440.000 chip

Nonostante le buone posizioni di giocatori come Lorenzo Fedeli e Filippo Bisciglia (tra l’altro noto anche al grande pubblico grazie alla sua partecipazione di qualche anno fa alla trasmissione “Grande Fratello”) e gli altri presenti al final table, a trionfare e vincere così il premio previsto di 50,000 € è stato il giocatore polacco Grzegor Gosk, che ha stupito tutti imponendosi di forza sugli avversari ed eliminandoli uno dopo l’altro. È un giocatore molto giovane, ma non per questo non ha già ottenuto ottimi risultati. Come lo scorso anno, quando ad Ibiza si è portato a casa ben 92,000 € vincendo un tappa dell’Estrellas Poker Tour. Nemmeno la seconda posizione è stata conquistata da un italiano, grazie all’ottima prestazione del giocatore albanese Klejd Brahimaj.

Eccovi la classifica finale con i rispettivi premi:

1- Gosk Grzegor 50.000€
2- Brahimaj Klejd 33.000€
3- Bisciglia Filippo 18.500€
4- Fedeli Lorenzo 12.220€
5- Bal didier 9.800€
6- Di coste vincenzo 7.500€
7- Sansone roberto 5.400€
8- Franci leonardo 4.000€

Calato il sipario sul Mini IPT, si apre quello sul torneo maggiore, l’Italian Poker Tour di Saint Vincent. Per la cronaca di questo evento, vi diamo appuntamento alla prossima settimana!