Il Duece to Seven e l’Ante Only alle World Series of Poker

6 luglio 2013 da Anna

In questo articolo abbiamo raggruppato due eventi particolari, il numero 43 e il numero 45 delle World Series of Poker in corso a Las Vegas.

Evento numero 43: Deuce to Seven

L’evento numero 43 è uno di quelli dedicati a specialità poco popolari, ovvero il Deuce to Seven nella variante Triple Draw No Limit. Un torneo che di solito attira solo giocatori professionisti, che hanno voglia di dimostrare il loro carattere in una specialità poco considerata da chi non gioca a poker per professione.

Tra l’altro, questo torneo, aveva un buy in piuttosto alto, essendo necessari ben 10,000 dollari per partecipare all’evento. Insomma, tutte caratteristiche che, in generale, tagliano fuori i giocatori occasionali. Fatte queste premesse, è ovvio aspettarsi un field ridotto, anzi ridottissimo: solo 87 giocatori, infatti, si sono iscritti all’evento numero 43.

Al day 2, poi, sono arrivati solo 55 giocatori.

Per l’Italia, hanno superato la barriera del day 1 Max Pescatori e Dario Alioto. Max Pescatori è addirittura arrivato al decimo posto totale, un’ottima posizione per iniziare un torneo. Alioto, invece, si è posizionato un po’ più in basso in classifica, ma ha pur sempre avuto delle ottime chance fin dall’inizio.

Purtroppo, però, nonostante entrambi si siano comportati molto bene durante le gare del day 2, non sono riusciti a superare la giornata e non sono nemmeno arrivati alle posizioni in classifica che prevedevano un premio in denaro: Alioto è stato eliminato al 22° posto, mentre Pescatori è uscito al 17° posto. Con un field così ridotto, infatti, le posizioni a premio sono state davvero poche, solo 14

Qualche altro big presente all’evento è stato Phil Ivey, Jeff Lisandro, Calvin Anderson, Ashton Griffin e molti altri, sempre di altissimo livello.

Il tavolo finale dell’evento, un tavolo finale a 7 giocatori, è stato così composto:

1- Layne Flack con 574000 chip
2- Jesse Martin con 536500 chip
3- David Baker con 379500 chip
4- Jeff Lisandro con 361000 chip
5- John Hennigan con 317000 chip
6- Jon Turner con 246000 chip
7- Konstantin Puchkov con 196000 chip

Questo tavolo finale è stato particolare, diverso dagli altri, perché tra tutti i giocatori seduti vi si potevano trovare ben 16 braccialetti vinti. Un tavolo finale davvero di altissimo livello, il più alto che si è composto fino ad ora alle World Series of Poker: il chip leader, Flack, ha vinto nella sua carriera ben 6 bracciali, Jeff Lisandro ne ha portati a casa 5, mentre Hanningan e Baker sono a quota 2 ciascuno e Puchkov ne ha 1.
Alla fine, il vincitore è stato uno di quelli che un braccialetto non lo aveva ancora vinto, Jesse Martin, partito in seconda posizione. L’Italia si consola con un ottimo quarto posto raggiunto da Lisandro, che ha dovuto lottare parecchio durante il final table per raggiungere questa posizione.
Ecco dunque la classifica finale dell’evento, comprensiva dei premi vinti da ogni giocatore:

1- Jesse Martin con 253,524 $
2- David Baker con 156,674 $
3- Konstantin Puchkov con 99,313 $
4- Jeffrey Lisandro con 67,264 $
5- Jon Turner con 47,792 $
6- Layne Flack con 35,549 $
7- John Hennigan con 27,633 $

Evento numero 45: Ante Only

L’evento numero 45 è stato un evento particolare e unico: non esistevano, infatti, piccolo e grane buio, ma solo le ante, che aumentavano al procedere della gara. Questa struttura di gioco avvantaggia i giocatori più aggressivi, rispetto a quelli più prudenti e rende al gara molto più frizzante e interessante da guardare, anche per uno spettatore. Il buy in necessario per partecipare a questo evento è stato di 1,500 $, mentre la specialità giocata è stata quella del Texas Hold’em.

Questo è stato il final table dell’evento:

1- Paul Lieu con 579.000 chip
2- Ben Volpe con 523.000 chip
3- Daniel Johnson con 479.000 chip
4- Louis Bonnecaze con 330.000 chip
5- Horacio Chaves con 314.000 chip
6- Chris Moorman con 279.000 chip
7- Adam Stone con 214.000 chip
8- Blair Hinkle con 182.000 chip
9- Samuel Panzica con 153.000 chip

Il più accreditato era Chris Moorman. Su di lui erano puntato gli occhi di molti, sin dall’inizio del torneo. Tuttavia, Chris ha disatteso le aspettative e si è dovuto accontentare di un quinto posto. La vittoria è andata a Ben Volpe, che ha battuto in heads up Paul Lieu. Ecco la classifica finale dell’evento:

1- Ben Volpe con 201.399 $
2- Paul Lieu con 124.352 $
3- Louis Bonnecaze con 80.839 $
4- Blair Hinkle con 59.375 $
5- Chris Moorman con 44.327 $
6- Horacio Chaves con 33.371 $
7- Adam Stone con 25.472 $
8- Daniel Johnson con 19.660 $
9- Samuel Panzica con 15.331 $