I cambiamenti nel mondo del poker online

28 aprile 2012 da Claudio

Da quando Chris Moneymaker ha vinto 2,5 milioni di dollari alle World Series of Poker, partendo da un torneo satellite da 40$, il mondo del poker online non è stato più lo stesso. I giocatori, così come la loro mentalità, ha subito un radicale e netto cambiamento, poiché si sono resi conto che con il poker online si possono vincere dei montepremi incredibili.

Dopo il Main Event delle World Series of Poker del 2003, che ha visto coronare un giocatore fino a quel momento sconosciuto, le poker room di tutto il mondo hanno iniziato a vedere cresce a dismisura il numero dei giocatori che volevano provare l’ebrezza di una mano di poker online.

In pochi anni, lo sviluppo tecnologico che si è avuto in internet, così come l’aumento e la disponibilità di connessioni sempre più veloci, ha permesso alle poker room e ai casinò online di migliorare la propria interfaccia grafica. Ora, grazie a effetti sonori di ultima generazione, e a dei giochi che vi fanno immedesimare nell’atmosfera di un vero casinò reale; l’esperienza di gioco che potete provare non ha paragoni.

Come tutte le cose, che di punto in bianco iniziano a generare un giro d’affari senza precedenti, anche nel poker online sono arrivate delle persone non propriamente pulite, che hanno portato un’ombra di corruzione in questo mondo. Nel mese di aprile del 2011, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha proibito il gioco del poker online sul territorio USA e ha chiuso la poker room di Full Tilt Poker. Gli accusati, che hanno dei procedimenti in corso per riciclaggio di denaro, frode bancaria e violazione delle leggi sul gioco in internet, sono ancora nel centro di un ciclone giudiziario che sembra non avere fine.

Nomi come PokerStars e Full Tilt Poker, due delle poker room più conosciute dai tanti giocatori d’azzardo online di tutto il mondo, sono state, e sono tuttora nel centro di una serie di provvedimenti, che vogliono ripristinare la fiducia dei giocatori in questo intrattenimento online. I capitali in gioco, grazie al numero dei giocatori e alla tipologia di gioco in se stesso, hanno portato gli organi di controllo ha inserire una serie di norme più restrittive sul gioco online, vista anche l’introduzione del cash game in molte nazioni europee.

Il gioco del poker online, come lo conoscevano i giocatori che calcavano le scene prima del Black Friday, non potrà mai più esistere. La mentalità dei nuovi giocatori è cambiata, ora, questo gioco non è più un solo e semplice passatempo, ma è diventato quasi come un “lavoro”, che può portare una persona a diventare milionario in una notte. Così come si ha la possibilità di diventare milionari in poche ore, si ha anche la possibilità di perdere tutto, e tornare a essere uno dei tanti giocatori di poker online che calcano le scene delle tante poker room sparse per il mondo.